Home
 

Storia

 

Frase-Tommaso-Reggio

 


La presenza delle Suore di Santa Marta in Genova, città Natale del Fondatore Monsignor Tommaso Reggio, che vi fu arcivescovo stimato e amato da tutti, risale al 1934.

L’istituto nacque per andare incontro ai bisogni dei ceti sociali meno  abbienti con particolare riguardo ai bimbi orfani bisognosi d’amore,  di cure, ed aveva una impronta prevalentemente educativo – assistenziale.

I minori restavano in Istituto fino al compimento del ciclo di studi primario, mentre per le femmine non vi era limite di età; per i maschi la permanenza cessava al  compimento degli 11 anni.

In seguito l’Istituto, oltre a dedicarsi alla cura e alla Formazione dei ragazzi, si preoccupò anche del loro inserimento nel mondo del lavoro ed offriva la possibilità di una frequenza a convitto e semiconvitto dei seguenti tipi di scuola: MATERNA, ELEMENTARE, MEDIA FEMMINILE e ISTITUTO PROFESSIONALE.

Il convitto per i nuovi orientamenti delle politiche sociali, ha perso nel tempo la sua consistenza numerica e l’opera ha assunto un’impronta prevalentemente educativo-scolastica.

L’Istituto sorge sulla collina del Righi e si affaccia sul Porto Antico offrendo così una splendida vista su tutto il golfo. Nelle numerose aule, ampie e soleggiate, si svolgono oltre alle lezioni quotidiane, i vari laboratori di lingue, di lettere, di scienze, informatica,  multimediale…

Sono presenti inoltre aule per le proiezioni, per l’informatica, una palestra, alcune sale per il tempo libero.I ragazzi possono usufruire del pranzo cucinato all’interno dell’Istituto nei locali allestiti in un’ apposita ala dell’edificio.Gli spazi esterni  (sempre facenti parte dell’Istituto) ove i ragazzi possono giocare e muoversi sono costituiti da ampie terrazze, giardini, campo da calcetto e di tennis.